Pole Pole, la barca che vuole raccontare l’autismo

Pole Pole – Martedì scorso, 23 aprile, la sala Agave dell’ex convento dell’Annunziata ha ospitato un interessante incontro sull’autismo.

Andrea Contini, pedagogo e scrittore, e Laura Cerri, psicoterapeuta, hanno potuto illustrare il progetto “Pole Pole” che prevede un viaggio in barca a vela lungo tutta l’Italia. Il viaggio però è solo dedicato a ragazzi autistici. Il progetto infatti coinvolge ragazzi autistici di tutta Italia, che attraverso l’esperienza del viaggio per mare, tra le attività di bordo e la convivenza con il resto dell’equipaggio, aumentano la propria autostima e autonomia e sviluppano il senso di cooperazione e solidarietà. Giacomo Scognamiglio, 27 anni, disegnatore ed illustratore di Lavagna ha deciso di prendere parte a questa avventura.

GUARDA ANCHE: In barca a vela grazie a “Pole Pole”

Share