La Ludoteca nel Parco di Casette Rosse

Una palestra per pensare, conoscere e fare esperienze concrete

“Coloro che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo” diceva il filosofo americano George Santayana. Queste parole sono il motto che spinge il movimento culturale, governato dall’ Associazione Temporanea di Scopo Casette Rosse, che soffia oggi alla Lavagnina grazie ad interventi che mirano a proporre cultura e partecipazione nel quartiere. La periferia di Sestri Levante da tempo si è risvegliata e rimboccata le maniche per scrollarsi di dosso l’etichetta di “barrio dormiente”.

Tante sono infatti le attività proposte ai cittadini, dall’assistenza ai compiti alle attività di teatro e musica. Tra queste spicca, da ormai cinque anni, la Ludoteca nel Parco, un’esperienza che mira al coinvolgimento di tutta la famiglia per vivere insieme momenti concreti e formativi che possano offrire idee creative da poter riproporre a casa.

Dopo il successo riscontrato durante la stagione estiva torna la Ludoteca nel Parco con un programma invernale che accompagnerà i bambini dai 5 ai 10 anni in un percorso che avrà come filo conduttore quattro anniversari che cadono in questo periodo: 30 anni della Convenzione Internazionale dei Diritti, 50 anni di uomo sulla luna, 100 anni di Gianni Rodari e 2020 anno Internazionale delle piante.

Obiettivo della Ludoteca nel Parco è quello di promuovere nuove esperienze e nuove relazioni; supportare le famiglie vulnerabili per diminuire il senso di isolamento, prevenire situazioni di disagio e valorizzare le competenze genitoriali.

Tutti i giovedì pomeriggio dalle ore 16:30 alle ore 18:30 dal 10 ottobre 2019 al 4 giugno 2020 i bambini potranno così sperimentarsi in diverse discipline come la musica, il disegno, e le scienze sempre accompagnate da una lettura di una favola e da una pratica filosofica volta alla costruzione di una Comunità di Ricerca e di Pensiero.

I bambini potranno così, per esempio, apprendere in forma ludica, elementi scientifici come i cicli lunari o la fotosintesi delle piante, affrontare la storia dell’arte, i suoi artisti e riprodurne le tecniche, conoscere i diritti dei Bambini e le tematiche ad essi connessi.

I laboratori saranno condotti da due educatrici della Cooperativa Il Sentiero di Arianna, Olivia Bertagna esperta nella conduzione di laboratori di creativi, musicali e tutor del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Sestri Levante e da Ylenia Casciola teacher in Philosophy for Children.

Alla Ludoteca nel Parco, che si propone come un’esperienza globale per tutta la famiglia, ci sarà anche la possibilità di partecipare a gite ed escursioni, pensate come attività per coinvolgere i bambini e fornire idee e spunti ripetibili ai genitori. Insomma, uscite fuori porta da ripetere con i propri cari per conoscere il territorio e interagire con esso.

La Ludoteca nel Parco è un’attiva gratuita, ma serve iscriversi telefonando al numero 335 5252434, grazie al progetto multiregionale “Movi-Menti: menti, corpi, comunità in movimento” selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e realizzato in Liguria dal Consorzio Tassano Servizi Territoriali.

Il progetto non si limita alla Ludoteca nel Parco, sono infatti una quarantina i laboratori che partiranno presso i sei Istituti Comprensivi partner: Lavagna, Chiavari 2, Valli e Carasco, Cogorno, Cicagna e Santa Margherita Ligure. Offerte esperienziali per ampliare l’offerta scolastica anche al pomeriggio.

Infine, ad interagire con il progetto MOVI-MENTI ci sarà un l’altro progetto, promosso dalla Cooperativa Il Sentiero di Arianna e chiamato POLLICINO, che porterà a Casette Rosse e alla Ludoteca nel Parco, attività per i più piccoli in modo da poter aumentare le possibilità di accesso ai servizi 0-6 da parte delle famiglie, promuovere scambi informali operatori-famiglie e creare gruppi di supporto informali tra genitori.

Ad ottobre e gennaio spazio all’espressione di sé, attraverso il linguaggio verbale e non verbale. Il laboratorio Briciole di Creatività condotto da Monica Serra permetterà di sviluppare e valorizzare abilità espressivo-creative a partire dalla propria identità corporea.
A novembre e febbraio con Anna Merione Briciole di Musica per offrire ai bambini ei genitori, la possibilità di avvicinarsi all’ascolto, esplorare il ritmo, le sonorità e le vocalità attraverso attività ludiche e di gioco.
Anche i laboratori per la fascia di età 0-6 anni, che saranno improntati sulla relazione mamma/papà, bambino, sono gratuiti ma su prenotazione al 335 8348574.

Share