Il Consorzio TST al Consiglio regionale del Forum del terzo settore ligure

Giovedì 14 marzo si è tenuto il Consiglio regionale del Forum del terzo settore ligure che coinvolge 280 Cooperative Sociali con circa 7.000 lavoratori dipendenti; 2.750 Organizzazioni di Volontariato, con oltre 20.000 volontari aderenti; 4.600 Circoli e Società di Promozione Sociale e Sportiva, con circa 350.000 soci.

Promuovere e rafforzare comunità coese e inclusive

All’incontro era presente anche Lucia Merione del Consorzio TST che ha partecipato in qualità di portavoce del Fts Tigullio insieme a Giuseppe Grigoni.

La mission del Forum del terzo settore ligure è quella di promuovere e rafforzare comunità coese e inclusive. La necessità di definire un nuovo modello di sviluppo, determinata dalla globalizzazione, dall’evoluzione demografica e dalla crisi socio-economica (nell’ordine), comporta che chi ha ruoli di rappresentanza di interessi generali e ha compiti di organizzare ed erogare servizi non può limitarsi a ragionare in termini tradizionali di “innovazione di prodotto/servizio” o di “innovazione di processo”, ma deve spingersi oltre: ridefinire la propria mission e adottare “politiche di innovazione”. Le riforme in materia di lavoro, di istruzione e formazione, di servizi sociali, attivate negli ultimi anni contestualmente alla più recente spending review, stanno producendo cambiamenti profondi nella società italiana e quindi anche nel terzo settore. Tali cambiamenti interessano tutte le fasi in cui si articolano le politiche pubbliche: analisi dei bisogni e pianificazione, organizzazione ed erogazione dei servizi, finanziamento, valutazione dei risultati.

Share