OLIMPIADI DELLA TERZA ETA’ ALLA CASA DI CURA PIETRO TORRIGLIA

Alle ore 9.30, gli ospiti, divisi in due squadre in base alla patologia e al grado di disabilità, si sono dati battaglia in alcune discipline quali, calci di rigore, percorso slalom e gradino, tiri a canestro e bowling.
Ogni atleta ha avuto la possibilità di sperimentarsi in tutte le discipline sotto lo sguardo attento delle fisioterapiste.

Dodici ospiti si sono messi in gioco nelle “Olimpiadi della Terza età” trasformando per un giorno la Casa di riposo “Pietro Torriglia” in un piccolo stadio olimpico.

Il progetto, curato dalle animatrici della cooperativa Il Sentiero di Arianna in collaborazione con le fisioterapiste della struttura, è stato un momento di divertimento e socializzazione ma anche di impegno e di prova con se stessi, delle proprie abilità fisiche e mnemoniche.
I concorrenti che si sono impegnati nelle varie discipline sono stati giudicati da una giuria tecnica e da un pubblico composte entrambe da altri ospiti della casa di riposo.
Un altro obiettivo è infatti quello di poter favorire la partecipazione delle persone che hanno potuto così sentirsi parte attiva della comunità anche valutando e premiando i propri “amici”.

Le olimpiadi si sono concluse, sulle note di “We are the champions”, con un momento di animazione e la consegna delle medaglie prodotte dagli ospiti stessi durante i laboratori artistici curati dalle animatrici della cooperativa.

Share