A Casette Rosse la Giornata Mondiale del Rifugiato

Lunedì 26 giugno, presso il Centro Giovani Casette Rosse, si è celebrata la Giornata Mondiale del Rifugiato. Un evento organizzato dal Comune di Sestri Levante, Consorzio Sociale Agorà, Cooperativa Sociale Il Sentiero di Arianna e Villaggio del Ragazzo, in collaborazione con Associazione Il Tè delle Donne nel Mondo, Caritas Diocesana Chiavari, Associazione Verità e Giustizia per Giulio Regeni – Il Tigullio non dimentica, Centro Giovani Casette Rosse, Centro Giovani Chiavari, Circolo A.r.c.i. Randal, Collettivo Art-Boom, Collettivo No Panic, Cooperativa Zucchero Amaro, Gruppo Interculturale Maria Madre – Lavagna.

Futuro, accoglienza e solidarietà

A partire dalle ore 19 il centro ha accolto moltissime persone per la proiezione del documentario “Portami via”, il ritratto di Jamal e della sua famiglia siriana: dal carcere e dalle torture sotto il regime di Bashar al-Assad, all’attesa, in Libano, di un nuovo inizio, a Torino.

La giornata è stata anticipata da “Levante Refugees’ Cup”, torneo amatoriale di calcio a 5 organizzato domenica 24 giugno dalle ore 16:00 presso la Parrocchia di Santo Stefano del Ponte di Sestri Levante.

“Il 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che da oltre dieci anni ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione, spesso sconosciuta ai più, di questa particolare categoria di migranti. Con la Giornata Mondiale del Rifugiato l’Unhcr vuole invitare il pubblico a una riflessione sui milioni di rifugiati e richiedenti asilo che, costretti a fuggire da guerre e violenze, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita. E soprattutto a non dimenticare mai che dietro ognuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata. Storie di sofferenze, di umiliazioni ma anche storie di chi vuole ricominciare a ricostruire il proprio futuro.”

 

Share